Lettere Informative

Commercianti - obbligo di addebitare borse di plastica in materiale leggero

Commercianti - obbligo di addebitare borse di plastica in materiale leggero

Gen 08 2018

È entrato in vigore l’art. 9 bis del decreto legge 20 giugno 2017, n. 91 che disciplina la gestione degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio per prevenirne e ridurne l'impatto sull'ambiente favorendo la riduzione dell'utilizzo di borse di plastica.

Il tutto in attuazione della direttiva (UE) 2015/720 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2015, che modifica la direttiva 94/62/CE per quanto riguarda la riduzione dell'utilizzo di borse di plastica in materiale leggero.

Pertanto, dal 01.01.2018 potranno essere commercializzate solo borse di plastica biodegradabili e compostabili, in materiale leggero, aventi le seguenti caratteristiche:

a) borse di plastica riutilizzabili con maniglia esterna alla dimensione utile del secco:

1) con spessore della singola parete superiore a 200 micron e contenenti una percentuale di plastica riciclata di almeno il 30 % fornite, come imballaggio per il trasporto, in esercizi che commercializzano generi alimentari;

2) con spessore della singola parete superiore a 100 micron e contenti una percentuale di plastica riciclata di almeno il 10 % fornite, come imballaggio per il trasporto, in esercizi che commercializzano esclusivamente merci e prodotti diversi dai generi alimentari;

b) borse di plastica riutilizzabili con maniglia interna alla dimensione utile del sacco:

1) con spessore della singola parete superiore a 100 micron e contenenti una percentuale di plastica riciclata di almeno il 30% fornite, come imballaggio per il trasporto, in esercizi che commercializzano genere alimentari;

2) con spessore della singola parete superiore a 60 micron e contenenti una percentuale di plastica riciclata di almeno il 10% fornite, come imballaggio per il trasporto, in esercizi che commercializzano esclusivamente merci e prodotti diversi dai generi alimentari.

Le borse di plastica di cui sopra non possono essere distribuite a titolo gratuito e a tal fine il prezzo di vendita per singola unità deve:

  • risultare dallo scontrino o fattura d'acquisto delle merci o dei prodotti trasportati per il loro tramite;

  • essere assoggettato ad i.v.a.

L’obbligo non interessa le borse in carta / tessuti di fibre naturali / poliammide o in materiali diversi da polimeri.

Sanzioni:

La violazione delle disposizioni di cui sopra è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da 2.500 a 25.000 euro.

La sanzione amministrativa è aumentata fino al quadruplo del massimo se la violazione del divieto riguarda ingenti quantitativi di borse di plastica oppure un valore di queste ultime superiore al 10% del fatturato del trasgressore, nonché in caso di utilizzo di diciture o altri mezzi elusivi dei suddetti obblighi.

 

Lo Studio Montanaro opera su tutto il territorio nazionale nel settore della consulenza Tributaria, Societaria, Aziendale, Contabile e del Lavoro.

Forniamo servizi professionali qualificati alla piccole/medie aziende, ai grandi gruppi societari ed alle persone fisiche.

Area Privata Clienti

Contatti

Studio Montanaro
Via de Cuneo, 31
76125 Trani (BT)
0883 491900
0883 491001
0883 491900
0883 491001
lun, mer, gio: 9:00/12:30 16:00/19:30
mar, ven: 9:00/12:30
P.IVA 03113370724