Risorse

Glossario

In questo glossario ci sono 14 termini.
Cerca termini di glossario (le espressioni regolari sono consentite)
Inizia con Contiene Termine esattoSomiglia a

Glossari

Termine Definizione
Sanificazione

Complesso di procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti mediante l'attività di pulizia e/o di disinfezione e/o di disinfestazione ovvero mediante il controllo e il miglioramento delle condizioni del microclima per quanto riguarda la temperatura, l'umidità e la ventilazione ovvero per quanto riguarda l'illuminazione e il rumore (art. 1 lett. E D.M. 7 luglio 1997, n. 274).

Scrittura privata

La scrittura privata fa piena prova, fino a querela di falso, della provenienza delle dichiarazioni da chi l'ha sottoscritta, se colui contro il quale la scrittura è prodotta ne riconosce la sottoscrizione, ovvero se questa è legalmente considerata come riconosciuta ( articolo 2702 codice civile).

Siinq

Società di investimento immobiliare non quotate.

 

Siiq

Società di investimento immobiliare quotate.

Sistri

(Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti) nasce nel 2009 su iniziativa del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare finalizzato alla informatizzazione dell'intera filiera dei rifiuti speciali a livello nazionale e dei rifiuti urbani per la Regione Campania.

Società collegate

Le società sulle quali un'altra società esercita un'influenza notevole. L'influenza si presume quando nell'assemblea ordinaria può essere esercitato almeno un quinto dei voti ovvero un decimo se la società ha azioni quotate in mercati regolamentati (codice civile - Art. 2359 - Società controllate e società collegate).

Società controllate

Le società in cui:

un'altra società dispone:

   - della maggioranza dei voti esercitabili nell'assemblea ordinaria;

   - di voti sufficienti per esercitare un'influenza dominante nell'assemblea ordinaria;

le società che sono sotto influenza dominante di un'altra società in virtù di particolari vincoli contrattuali con essa (codice civile - Art. 2359 - Società controllate e società collegate).

Società di comodo

Società che di fatto non sono create per esercitare un’attività economica, ma solo per fare in modo che i proprietari di beni continuino ad utilizzarli, sfruttando allo stesso tempo tutti i vantaggi che la loro intestazione alla società porta (primo fra tutti, la deducibilità dei costi; immaginiamo un immobile che poi viene affittato. Se è intestato alla persona fisica, i canoni fanno reddito per intero; se è intestato a una società, dai canoni sono deducibili gli ammortamenti del fabbricato e tutte le spese di gestione della società).

Sostituto di imposta

Persona fisica o persona giuridica che, in forza di disposizioni di legge, è obbligato al pagamento d’imposta in luogo d’altri, per fatti e situazioni a questi riferibili ed anche a titolo d’acconto (articolo 64 Dpr 600/1973).

Sovraindebitamento

Situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte, che determina la rilevante difficoltà di adempiere le proprie obbligazioni, ovvero la definitiva incapacità di adempierle regolarmente (art. 6 comma 2 legge 27 gennaio 2012, n. 3).

SPID

Sistema Pubblico di Identità Digitale, è la soluzione che consente ai cittadini di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati aderenti con un'unica Identità Digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone.

Per la sua attivazione è necessario:

  • essere maggiorenni

  • scegliere un Identity provider

per approfondimenti: clicca qui

Split payment

Dal 1° gennaio 2015 In base al meccanismo dello split payment (scissione dei pagamenti) le Pubbliche Amministrazioni, devono pagare ai fornitori solo il corrispettivo, versando invece direttamente all’erario l’Iva, anche se regolarmente addebitata in fattura (circolare 1/E).

I clienti nei cui confronti devono essere emesse fatture con il meccanismo dello Split payment sono:

  • Pubbliche Amministrazioni PA  (coincidenti con quelle già obbligate alla fatturazione elettronica) 

  • Società controllate (anche solo di fatto) direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e dai ministeri e società controllate (di diritto) da queste ultime

  • dal 01.01.2018 (Circ. AE 7 maggio 2018 n. 9/E)

    • 0a) enti pubblici economici nazionali, regionali e locali, comprese le aziende speciali e le aziende pubbliche di servizi alla persona;

    • 0b) fondazioni partecipate da amministrazioni pubbliche di cui al comma 1 per una percentuale complessiva del fondo di dotazione non inferiore al 70%;

    • a) società controllate, ai sensi dell'articolo 2359, primo comma, n. 2), del codice civile, direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e dai Ministeri; 4

    • b) società controllate direttamente o indirettamente, ai sensi dell'articolo 2359, primo comma, n. 1), del codice civile, da amministrazioni pubbliche di cui al comma 1 o da enti e società di cui alle lettere 0a), 0b), a) e c);

    • c) società partecipate, per una percentuale complessiva del capitale non inferiore al 70% da amministrazioni pubbliche di cui al comma 1 o da enti e società di cui alle lettere 0a), 0b), a) e b);

    • d) società quotate inserite nell'indice FTSE MIB della Borsa italiana identificate agli effetti dell'imposta sul valore aggiunto; con il decreto del Ministro dell'economia e delle finanze di cui al comma 1 può essere individuato un indice alternativo di riferimento per il mercato azionario”.

Tale una misura speciale di deroga agli articoli 206 e 226 della direttiva 2006/112/CE del Consiglio relativa al sistema comune d'imposta sul valore aggiunto e che abroga la decisione di esecuzione (UE) 2015/1401 è stata autorizzata dalla Ue (Decis. UE 25 aprile 2017 2017/784/UE).

Il 22 giugno 2020 la Commissione europea ha adottato la proposta del Consiglio che estende fino al 30 giugno 2023 l’autorizzazione concessa all’Italia per l’applicazione dello split payment come misura speciale di deroga a quanto previsto dalla direttiva 2006/112/CE in materia di IVA. (Ministero dell’Economia e delle finanze comunicato del 03.07.2020)

Spread

Scarto o margine. Indica in generale un differenziale tra due valori economici o finanziari (es. il ricarico che ogni banca aggiunge al tasso di base quale proprio ricavo).  

Studi di settore

Gli studi di settore, elaborati mediante analisi economiche e tecniche statistico-matematiche, consentono di stimare i ricavi o i compensi che possono essere attribuiti al contribuente.

Individuano, a tal fine, le relazioni esistenti tra le variabili strutturali e contabili delle imprese e dei lavoratori autonomi con riferimento al settore economico di appartenenza, ai processi produttivi utilizzati, all’organizzazione, ai prodotti e servizi oggetto dell’attività, alla localizzazione geografica e agli altri elementi significativi (ad esempio area di vendita, andamento della domanda, livello dei prezzi, concorrenza, ecc.).

Gli studi di settore sono utilizzati dal contribuente per verificare, in fase dichiarativa, il posizionamento rispetto alla congruità (il contribuente è congruo se i ricavi o i compensi dichiarati sono uguali o superiori a quelli stimati dallo studio, tenuto conto delle risultanze derivanti dall’applicazione degli indicatori di normalità economica) e alla coerenza (la coerenza misura il comportamento del contribuente rispetto ai valori di indicatori economici predeterminati, per ciascuna attività, dallo studio di settore), e dall’Amministrazione finanziaria quale ausilio all’attività di controllo.

Lo Studio Montanaro opera su tutto il territorio nazionale nel settore della consulenza Tributaria, Societaria, Aziendale, Contabile e del Lavoro.

Forniamo servizi professionali qualificati alla piccole/medie aziende, ai grandi gruppi societari ed alle persone fisiche.

Area Privata Clienti

Contatti

Studio Montanaro
Via de Cuneo, 31
76125 Trani (BT)
0883 491900
0883 491001
0883 491900
0883 491001
lun, mer, gio: 9:00/12:30 16:00/19:30
mar, ven: 9:00/12:30
P.IVA 03113370724