Agosto 2020 - Studio Montanaro

 

Con comunicato del 18 agosto 2020 il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha confermato, per l’anno 2020, l'importo delle deduzioni forfetarie spettanti agli autotrasportatori nell’anno 2019.

Per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa (autotrasporto merci per conto di terzi) è prevista una deduzione forfetaria di spese non documentate nella misura di € 48,00.

La deduzione spetta:

  • una sola volta per ogni giorno di effettuazione di trasporti, indipendentemente dal numero dei viaggi;
  • anche per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa, per un importo pari al 35% di quello riconosciuto per i medesimi trasporti oltre il territorio comunale.
Pubblicato in Lettere Informative

 

L’A.Re.T. (Agenzia Regionale del Turismo) ha reso noto che è stato approvato “ un intervento a sostegno della filiera del settore wedding affinché le feste nuziali programmate nei mesi successivi alla fase di lockdown possano tenersi e le coppie di sposi che abbiano scelto di festeggiare il matrimonio nei mesi in corso e a venire siano invogliate a mantenere fermo il loro proposito”.

beneficio

voucher del valore di € 1.500,00, in favore delle imprese della filiera wedding (v. infra art. 2) che possono farne richiesta per le feste di matrimonio organizzate nel periodo dal 1° luglio al 31 dicembre 2020.

Il contributo si traduce in uno sconto sui costi della festa nuziale a beneficio degli sposi stessi.

richiedenti

I soggetti che possono richiedere il voucher, per conto degli sposi, sono imprese individuali, società commerciali, associazioni, lavoratori autonomi purché dotati di Partita Iva o comunque in grado di comprovare lo svolgimento di una di queste attività:

▪ sale ricevimenti

▪ strutture alberghiere

▪ ristorazione

aziende di trasporto passeggeri

▪ aziende produzione/vendita abiti da sposi/cerimonia

▪ aziende produzione/vendita bomboniere

▪ acconciatori e make-up artist

▪ artisti e aziende servizi musicali e intrattenimento dal vivo 3

▪ wedding planner

requisiti

➢ possesso dei requisiti morali di cui all’art.80 del Codice dei contratti pubblici;

➢ regolarmente costituiti e iscritti nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, al 30.07.2020;

➢ essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, essere attivi e non essere sottoposti a procedure di liquidazione, fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata o altre procedure concorsuali in corso o nel quinquennio antecedente la data di presentazione della domanda;

➢ operare nel pieno rispetto delle norme vigenti, con particolare riguardo a quelle in materia igienico-sanitaria, lavoristica e contributiva, della prevenzione di infortuni/contagi/malattie, della tutela ambientale, nonché nel rispetto delle prescrizioni imposte da altre Autorità competenti e nei limiti delle autorizzazioni/licenze di cui siano titolari.

modalità e termini di presentazione delle richieste

Le richieste possono essere fino al 10 dicembre 2020 a entrambi i seguenti indirizzi email: [email protected] e [email protected]

limiti

n.1 voucher per ogni festa di matrimonio. Le richieste sono vagliate tempestivamente, fino all’esaurimento dei fondi che, salvo integrazioni, ammontano a soli € 30.000,00.

modulistica

non è previsto un modulo specifico e, pertanto, la richiesta può essere presentata in forma libera su carta intestata dell’azienda/libero professionista allegando:

  • Certificato di iscrizione alla Camera di Commercio e/o di assegnazione Partita Iva;
  • Documento di identità del legale rappresentante dell’azienda/libero professionista richiedente;
  • Richiesta in forma libera degli sposi con una breve descrizione della festa nuziale (data e luogo di celebrazione, date della festa e luogo di svolgimento, servizi richiesti, costo complessivo stimato della festa, etc.)
  • Documenti di identità degli sposi.

Assegnazione bonus

entro 30 giorni dalla presentazione della richiesta secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda/proposta, nei limiti delle risorse disponibili.

Pubblicato in Lettere Informative
 
Il prossimo 30 settembre scade il termine per rivalutare il valore d’acquisto dei terreni e delle partecipazioni non negoziate nei mercati (Dl 19 maggio 2020, n. 34 , dal titolo «Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19», pubblicato sulla G.U. (S.O.) n. 128 del 19 maggio 2020, meglio conosciuto come il decreto "Rilancio". 
 
beneficiari:
persone fisiche, società semplici, enti non commerciali e soggetti non residenti privi di stabile organizzazione in Italia. 
requisito:
possesso al 1° luglio 2020 di:
- partecipazioni (qualificate o non) non negoziate in mercati regolamentati 
- terreni (edificabili o a destinazione agricola) al di fuori dell’ambito dell’attività imprenditoriale eventualmente esercitata.
beneficio:
riduzione o azzeramento totale delle imposte dovute a seguito della cessione dei beni oggetto della rivalutazione.
perizia:
entro il 30.09.2020 dovrà essere redatta la perizia di stima giurata (presso la cancelleria del Tribunale o gli uffici dei giudici di pace o notai) da parte di un soggetto iscritto ad uno dei seguenti albi/elenchi professionali:
 - per le partecipazioni non negoziate nei mercati regolamentati (articolo 5, comma 1, della L. n. 448/2001): dottori commercialisti ed esperti contabili, revisori legali 
 - per lterreni edificabili e con destinazione agricola (articolo 7, comma 1, legge 448/2001): ingegneri, architetti, geometri, dottori agronomi, agrotecnici, periti agrari, periti industriali edili, nonché da periti regolarmente iscritti alle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, ai sensi del testo unico di cui al Rd 2011/1934,
imposte dovute:
Imposta sostitutiva unica dell’11% sul maggior valore attribuito al bene rivalutato.
scadenza pagamento:
- unica soluzione: 30.09.2020   
- rateale: fino a un massimo di tre rate annuali di pari importo, la prima con scadenza 30.09.2020  (le successive rate dovranno essere comprensive degli  interessi nella    misura del 3%)
Modalità di pagamento:
Modello F24 con modalità telematiche, 
Codici Tributo:
- “8055 Imposta sostitutiva delle imposte sui redditi per la rideterminazione dei valori di acquisto di partecipazioni non negoziate nei mercati regolamentati”, per le partecipazioni, 
- “8056 Imposta sostitutiva delle imposte sui redditi per la rideterminazione dei valori di acquisto dei terreni edificabili e con destinazione agricola”, per i terreni.
Efficacia della rivalutazione:
Con il pagamento, nei termini, dell’intero importo o della prima rata entro il 30.09.2020.
In caso di pagamento entro detto termine la rivalutazione non sarà considerata perfezionata ma sarà comunque possibile, entro 48 mesi, il rimborso della somma versata.
Nel caso di prima rata versata tempestivamente, ma di mancato o parziale pagamento delle successive, gli importi omessi saranno iscritti a ruolo
È comunque possibile regolarizzare la violazione avvalendosi dell’istituto del ravvedimento operoso (arti.13, Dlgs n. 472/1997).
Versamento eseguito oltre la scadenza:
Rende inefficace la rivalutazione con possibilità di richiedere il rimborso dell’imposta versata.
Esibizione della documentazione:
La perizia e le ricevute di versamento dell’imposta sostitutiva, devono essere conservati dal contribuente ed esibiti o trasmessa a richiesta dell’Amministrazione finanziaria.
Pubblicato in Lettere Informative

Lo Studio Montanaro opera su tutto il territorio nazionale nel settore della consulenza Tributaria, Societaria, Aziendale, Contabile e del Lavoro.

Forniamo servizi professionali qualificati alla piccole/medie aziende, ai grandi gruppi societari ed alle persone fisiche.

Area Privata Clienti

Contatti

Studio Montanaro
Via de Cuneo, 31
76125 Trani (BT)
0883 491900
0883 491001
0883 491900
0883 491001
lun, mer, gio: 9:00/12:30 16:00/19:30
mar, ven: 9:00/12:30
P.IVA 03113370724